Opinioni in Corso's Blog

Turbinio di Pensieri Scomposti

Calandra&Calandra. Tutta un’altra musica

Calandra e Calandra

Che il contesto musicale siciliano fosse ricco di gruppi di suonatori, tradizionali o meno, di arrangiatori, efficaci o meno, della tradizione musicale di questa terra, è un dato di fatto. Chi non riconoscerebbe Ciuri Ciuri o Si maritau Rosa seppur in salse e ritmi diversi? Impossibile estraniarsene, in quanto brani fortemente legati a quella che è, ed è stata, la tradizione musicale siciliana. Proprio in questo contesto, la tendenza a rendere propri, talvolta in maniera più incisiva e nel più puro stile siciliano, in linea con le moderne tendenze musicali, i pezzi storici del folk siciliano, fanno breccia i Calandra&Calandra. Ex GMF, Gravi Motivi Familiari, dopo l’abbandono del terzo componente, i fratelli Giuseppe e Maurizio, si trasformano nel duo Calandra&Calandra nel gennaio di quest’anno, senza perdere la loro verve di esperti arrangiatori.

Calandra-New-York
Da Alcamo, la loro avventura li porta in giro per la Sicilia e non solo. Nel 2006 sono ospiti alla manifestazione “Volare Liberi“ presso il Teatro Bellini di Catania, insieme con Gigi Finizio e i ragazzi di Scampia, Mariella Nava, e Tullio De Piscopo, organizzata in collaborazione con RAI Trade. Nel 2007 presenziano a New York, in occasione del Columbus Day, con esibizione a Broadway nel rinomato ristorante Sofia’s, sulla 46esima e al Teatro Christ the King nel Queens. Nel 2008 sono ospiti del Governo del Guatemala, presso il Palazzo del Presidente della Repubblica. In questa occasione, hanno presentato la loro versione di Ciuri Ciuri al termine della quale, cena di gala con tutti gli ambasciatori del Centro America.

La peculiarità della loro musica, sta proprio nell’aver saputo (ri)arrangiare pezzi storici, quasi intoccabili, della musica tradizionale siciliana. Operazione non da poco, data la facilità con cui si potrebbe incorrere in una débâcle artistica. Il loro cavallo di battaglia nonché mascotte, Lu sciccareddu, di cui hanno realizzato anche un video girato nella stessa Alcamo, rappresenta, forse, l’esempio più alto della loro bravura e capacità musicale. Un sound moderno, accompagnato a cori estranei, o quasi, al protocollo tradizionale, unito alla decisa e melodiosa voce del duo, ne fanno quasi una canzone nuova, da ascoltare per la prima volta. La miscela capace di interessare anche l’orecchio meno incline, sta nella scelta timbrica e ritmica degli arrangiamenti. L’arabeggiante Si maritau rosa, altro ottimo esempio di come la semplicità diretta del testo ben si sposi con la ricercatezza di sonorità straniere.

Calandra-Guatemala

In uscita in questi giorni il cd “Sicilia Incantata“, frutto di un anno di lavoro che vede il coinvolgimento di un’orchestra diretta dal maestro Massimo Scalici. All’interno oltre i più famosi brani tradizionali, brani di Balistreri, Buttitta, Profazio. Come track bonus troviamo l’inedito “Lu nannu a so niputi” testo di Don Palmeri, vicario ad Alcamo, e di Baldo Palermo, eseguita dal noto cabarettista Massimo Spata.
CD-300x300
Un gruppo che, ne siamo certi, terrà alto l’onore dei siciliani e delle loro tradizioni, in Sicilia come nel mondo, attraverso la proposta di grandi classici rivisitati che coinvolgono vecchi e giovani nell’intento di preservare e non far dimenticare alle generazioni future, l’incanto della nostra Sicilia.

Gaetano Barbagallo

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s