Opinioni in Corso's Blog

Turbinio di Pensieri Scomposti

Palio di Cesarò: XVIII edizione

 

Sfilata cavalli

La XVIII edizione del Palio di Cesarò si è svolta come di consueto, nell’ambito della programmazione estiva dei festeggiamenti del centro nebroideo. L’evento, coinvolgente per la popolazione locale e non, vede infatti la partecipazione di tutti gli amanti del mondo equestre. Dopo il raduno presso la villa Aldo Moro, cavalli e cavalieri hanno raggiunto l’ippodromo comunale, sfilando lungo le vie del paese per la gioia dei curiosi presenti.

ippodromo

Organizzato dall’AIEW (Associazione Italiana Equitazione Western) con il supporto locale del Pacione Ranch (Presidente Sig. Piero Travaglianti) ha visto la partecipazione di quindici concorrenti, oriundi e non. Presso l’ippodromo comunale, previa ricognizione del percorso, visione del regolamento e “riscaldamento” cavalli, i partecipanti si sono preparati alla gara vera e propria.

prova di abilità

Il percorso composto da prove, tutte a tempo, prevedeva otto difficoltà artificiali (gimcana) affrontabili con qualsiasi andatura. L’assegnazione del punteggio, a fine gara, è stata determinata dal tempo della prova e dalle eventuali penalità espresse in secondi.

ability

ability 2

L’assenza della corsa veloce, storica gara che ha sempre caratterizzato il Palio di Cesarò, ha sicuramente lasciato l’amaro in bocca a quanti, consapevoli o meno delle novità introdotte, hanno assistito allo spettacolo.

percorso

I premi consistenti in puledri e accessori per l’equitazione sono stati ripartiti secondo la classifica del miglior tempo. Si è aggiudicato il primo premio del Palio di Cesarò, Andrea Rotondo (Eloro Ranch di Rosolini) con il cavallo Red Fire che con 1’02”81 ha segnato il miglior tempo. Secondo classificato Giuseppe Rotondo (Eloro Ranch di Rosolini) con Miss Special Dolly con il tempo di 1’04”05 e terzo classificato Polito Andrea con il cavallo Mascia e il tempo di 1’11”06.

ability 3

“Quest’anno il Palio è stato carente di adrenalina, per spettatori e cavalieri. – spiega il Sindaco Antonio Caputo – Siamo stati costretti a cambiare il tracciato e tipologia di gara per problemi legati alla sicurezza, soprattutto per i concorrenti, in quanto la gara di corsa ad eliminazione prevede, secondo le normative vigenti in materia, che il tracciato sia a norma e dati i tempi strettissimi l’alternativa alla cancellazione della gara è stata la scelta dei giochi equestri. Stiamo lavorando affinché, l’anno prossimo, si possa tornare alle origini, con la corsa a pelo con cavallo sanfratellano.”

Il vincitore Andrea Rotondo e il Sindaco Antonio Caputo

Ci auguriamo che alla salvaguardia, al rispetto e all’amore verso gli animali non si anteponga mai il principio dello show business, lo spettacolo a tutti costi, con i rischi che questo comporta (vedi i recenti drammatici incidenti occorsi al Palio di Siena). La storia insegna che il cavallo è stato uno dei pochi animali a segnare radicalmente la vita dell’uomo. Se lo sport è passione, il cavallo è dedizione.

Gaetano Barbagallo

* Nebrodi Network ringrazia l’Associazione Pacione Ranch per aver gentilmente fornito i dati relativi alla manifestazione.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s