Opinioni in Corso's Blog

Turbinio di Pensieri Scomposti

Tutto questo è facebook, SiciliaToday

1 Comment


Tutto questo è facebook, SiciliaToday.

Chissà perchè il primo termine che mi viene in mente, quando sento parlare di Facebook, nel bene o nel male, è accanimento. Questa dietrologia da quattro soldi mi fa ben pensare a quanto  afferma l’autrice in apertura “Ogni testata contiene il suo regolare articolo su Facebook. ” ed è forse questo il senso dello scrivere di cose trite.

Non credo che Facebook costringa nessuno a farne parte, anzi oramai la tendenza è proprio quella di sciorinare tutta una serie di teorie volte a giustificare l’assenza da questo social network. Rete Sociale, che nulla ha a che vedere con cose tipo Meetic o altri web place dove far nascere relazioni partendo dal presupposto di non conoscersi per nulla. L’essenza di Facebook sta proprio nella geniale (anche se di precursori ce ne sono stati) idea di rivelare se stessi senza i fronzoli derivanti dallo scegliere il nick più figo da avere in chat o quello che maggiormente potrebbe attirare l’attenzione altrui.

La diffidenza che sin dall’inizio ci hanno inculcato nei confronti dela rete, rende questo atteggiamento di apertura, motivo di critica. E che dire dello scandalo che suscitano i gruppi inneggianti alla mafia? OMG, per citare una delle sigle più usate, motivo fin troppo valido per crearne un altro di controparte. Una guerra combattuta a suon di gruppi creati ad hoc, ecco che poi il solo farne parte, aggiunge una stellina sui nostri gradi, ci classifica, ci uniforma alla tendenza del nanosecondo.  Quando l’egocentrismo che è dentro di noi ha il sopravvento, ecco che Facebook ci esalta, al pari di una lente d’ingrandimento, ingigantisce la nostra morale e ci “costringe”, è il caso di dirlo, a puntare il dito, a prendere una posizione solo per avere una percezione di noi stessi che sia il più vicino possibile a quella che strenuamente tentiamo di far trapelare verso i nostri “friends”.

Dimenticano troppo spesso, coloro che si dilettano ad osservare il fenomeno Facebook, con fare da antropologi digitali, che il fine ultimo è quello di non prendersi sul serio proprio per nulla. Facebook ti offre la possibilità di rivelarti al mondo così come sei, per quello che sei. Sostanza che si sostituisce alla forma. Credo che Facebook si possa vivere tranquillamente sia con tre amici che con cinquemila. Se poi se ne diviene vittime, la colpa non è imputabile all’applicazione in sè, in quanto “chi è causa del suo mal…”

Advertisements

Author: Opinioni in corso

Dissertatore Presenzialista. Docente di Lettere e Media victim. Appassionato di social web e blogging.

One thought on “Tutto questo è facebook, SiciliaToday

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s